Tecnologia innovativa del cemento

Calcestruzzo e malta per muratura millenari, seguendo l'esempio degli antichi costruttori

 

Gli edifici antichi di epoca romana sembrano costruiti per l'eternità. Si tratta ovviamente di un materiale da costruzione molto speciale.

Il Pantheon è uno degli edifici più famosi dell'antica Roma, che sfida ancora le intemperie dopo quasi 2000 anni. Altrettanto antichi sono i numerosi anfiteatri come il Colosseo, gli enormi acquedotti e le strutture portuali ancora oggi in piedi. I robusti edifici millenari dei Romani si trovano anche in Spagna, Grecia e Turchia. I moderni edifici in calcestruzzo, invece, durano solo 100 anni, mentre le nostre autostrade e i nostri ponti durano solo 50 anni.

Mentre il calcestruzzo moderno viene impastato in modo da sopprimere i cambiamenti chimici, i Romani si affidavano al contrario. La differenza non è solo nell'Opus Caementicium (l'antico cemento romano) ad alte prestazioni, che anche sotto terra tiene insieme ancora oggi la rete idrica o fognaria delle città mediterranee. Ci sono altri ingredienti che spiegano la stabilità degli edifici antichi. Le diverse forme di calce (bruciata o spenta), così come l'uso di calce che è stata messa a dimora per anni, lo rendono possibile.

Ma questi edifici non sono rilevanti solo dal punto di vista storico ed estetico. Il calcestruzzo romano potrebbe anche contribuire a ridurre le emissioni di CO2 di oggi.

Stiamo continuando la nostra ricerca - per il futuro delle generazioni future e per il bene della natura.